Prestiti a Dipendenti Pubblici e Pensionati 2017: tipologie e vantaggi

Dal 1 gennaio 2012 l’INPS ha preso in gestione tutti i servizi gestiti precedentemente dall’INPDAP, tra cui anche l’erogazione dei prestiti a dipendenti pubblici e pensionati.

Anche i lavoratori, hanno la possibilità quindi di ottenere una certa somma di denaro non solo tramite i comuni finanziamenti personali erogati da banche e finanziarie, ma anche ai prestiti concessi dall’INPS, come ad esempio la cessione del quinto.

Grazie all’ ente pensionistico italiano, dipendenti e pensionati del settore pubblico possono accedere a finanziamenti agevolati.

Quali sono i vantaggi dei prestiti Inps?

  • costi bassi;
  • condizioni e tassi vantaggiosi;
  • è possibile richiedere la sospensione o la rinegoziazione del prestito ottenuto.

Le tipologie di finanziamento sono tre: il Piccolo Prestito Inps, i Prestiti Pluriennali Inps diretti e i Prestiti Pluriennali garantiti Inps.

Piccoli Prestiti Inps

Il piccolo prestito Inps è un finanziamento concesso ai dipendenti e pensionati del settore pubblico. E’ un prestito di breve durata, pensato per sostenere piccole spese impreviste.

La durata varia da uno a quattro anni e la cifra massima richiedibile cambia a seconda della durata del prestito: dai 12 mesi fino a 4 anni.

I Piccoli Prestiti a Dipendenti Pubblici e pensionati possono essere richiesti nei seguenti modi:

  • i dipendenti statali ancora in servizio possono fare richiesta tramite l’amministrazione di appartenenza;
  • i pensionati devono fare la domanda di prestiti online attraverso il sito Inps. L’importo della rata viene addebitato direttamente sulla pensione.

Il prestito pluriennale INPS diretto

Il prestito pluriennale Inps diretto è riservato ad alcune categorie, ossia:

  • lavoratori pubblici a tempo indeterminato con almeno 4 anni di anzianità;
  • lavoratori pubblici a tempo determinato, con contratto di durata non inferiore ai 3 anni;
  • i pensionati con almeno 4 anni di contributi.

La durata del prestito varia dai 5 ai 10 anni e viene concesso per sostenere spese legate ad una necessità personale, da comprovare.

Le modalità di richiesta sono le stesse dei piccoli prestiti Inps.

Il prestito pluriennale garantito Inps

Il prestito pluriennale garantito Inps dura dai 5 ai 10 anni e possono fare richiesta i dipendenti aderenti al Fondo Credito e quelli iscritti all’Inps Gestione dipendenti pubblici.

Il prestito viene erogato da degli istituti di credito convenzionati con l’ex Inpdap, che fa il ruolo di garante. Per richiedere il finanziamento è necessario fare domanda all’amministrazione in cui si è impiegati.

Cessione del quinto per dipendenti pubblici e pensionati

La cessione del quinto è una tipologia particolare di finanziamento poiché l’importo della rata non può eccedere un quinto dello stipendio netto mensile. Il denaro dev’essere restituito entro 10 anni ed è obbligatorio stipulare un’ assicurazione.

Le rate vengono trattenute direttamente dalla busta paga o dal cedolino pensione del debitore.

Potrebbero piacerti anche queste notizie