Prestito tra Privati: cosa sono e dove richiederli

Tempo di lettura: 3 minuti

È innegabile: il periodo attuale è, sotto il piano economico, un vero e proprio disastro. Spesso e volentieri lo stipendio non basta nemmeno per arrivare alla fine del mese e, quindi, è obbligatorio chiedere un prestito.

Prima di farlo, però, attraverso le classiche finanziarie o banche, sono in molti a preferire di chiedere un aiuto a parenti ed amici attuando quello che si chiama normalmente prestito tra privati.

Prestiti tra privati: definizione

I prestiti tra privati rappresentano una particolare tipologia di prestito che si perfeziona al di fuori dalle classiche finanziarie ovvero tra privati (amici, conoscenti e, ultimamente, anche persone lontane). I prestiti tra privati sono, ad oggi, completamente legali ma soggetti a molte limitazioni, soprattutto per quanto concerne i tassi di interesse che non possono mai oltrepassare i cosiddetti tassi d’usura.

In base agli interessi i prestiti tra privati si suddividono in 2 tipologie:

  1. prestiti fruttiferi, quando viene applicata una percentuale di interesse
  2. prestiti infruttiferi, quando non viene applicato alcun interesse

I prestiti tra privati si possono stipulare tra amici, parenti, conoscenti, tra privati online e tra coniugi. In quest’ultimo caso la restituzione non è obbligatoria e la mancanza in questo senso non costituisce illecito penale.

Come richiedere un prestito tra privati di persona

La procedura attraverso la quale si può accedere ad un prestito privato differisce da quella classica. La stipula del contratto avviene mediante scritture private o, come sempre più spesso accade, online. Il prestito tra privati stipulato di persona è regolato da una scrittura privata resa in ogni caso valida, anche se non autenticata da un pubblico ufficiale.

In essa si devono indicare i dati delle parti, le modalità di rimborso, la percentuale di interessi applicata, le condizioni eventuali, il giorno di consegna del denaro, la firma delle parti interessate.

Per una maggiore tutela, e specialmente per somme di certo rilievo, è meglio che siano presenti due testimoni che dovranno anch’essi firmare il contratto.

La procedura online, invece, è leggermente più severa e prevede il preventivo controllo della posizione creditizia del richiedente che può essere ammesso, o meno, alla richiesta di credito.

Richiedere un prestito tra privati online su Smartika

La procedura per richiedere un prestito tra privati attraverso internet è sicuramente più complicata della scrittura effettuata di persona tra amici. Queste richieste si effettuano su apposite piattaforme, denominate crowdfunding, in cui sono dei prestatori che finanziano i progetti dei richiedenti.

Tra i principali riconosciuti in Italia si colloca Smartika.it. Richiedere un prestito è semplice ma occorre dapprima registrare un proprio profilo e successivamente selezionare la voce relativa alla richiesta di un prestito. Le informazioni da compilare sono poche e concise (sono quelle personali e di reddito).

Una volta verificata la fattibilità sarà necessario inviare il contratto firmato ed entro pochi giorni si riceve la somma richiesta direttamente sul proprio conto corrente. La rata verrà addebitata ogni mese sul proprio conto in soluzione unica. Sarà poi Smartika a smistare la somma in base alle differenti quote dei prestatori.

Richiedere un finanziamento su Prestiamoci.it

Prestiamoci.it è un’altra piattaforma di crowdfunding molto attiva in Italia. Ottenere un prestito per realizzare il proprio progetto non è difficile. Occorre semplicemente compilare gli appositi campi dedicati all’interno della sezione “Chiedi un prestito” andando, poi, ad inviare i documenti richiesti direttamente via email o tramite fax.

L’esito si ottiene in tempi brevi (normalmente entro 24 ore).

Il prestito di cui si è fatta richiesta entra così nel cosiddetto Marketplace dove verrà visto dai prestatori che, se interessati, potranno partecipare al progetto.
Quando si copre l’intero ammontare del prestito si riceve il contratto da firmare e, dopo pochi giorni, il bonifico sul proprio conto corrente (sul quale verranno anche addebitate le rate mensili). I prestiti tra privati su Prestiamoci.it, però, non sono accessibili ai protestati, almeno per il momento