Categorie
Prestiti Personali

Acquistare a rate con carta di credito

Tempo di lettura: 3 minuti

La carta di credito in sostanza è un fido che una banca mette a disposizione di un cliente. Questo fido può essere utilizzato sia per acquistare beni e servizi, o per prelevare dei contanti. Il più delle volte il fido e la carta di credito sono collegati ad un conto corrente con il quale si coprono le spese della carta. I beni che vengono acquistati, a rate o normalmente, tramite carta di credito possono essere rimborsati alla banca all’inizio del mese successivo. In alternativa possono essere anche con dei rimborsi periodici, come avviene con i prestiti personali, in base al tipo di carta di credito.

In generale le carte di credito hanno un tetto massimo messo a disposizione dell’intestatario della carta. In alcune occasioni è permesso il superamento di questo tetto massimo, per il quale però si dovranno corrispondere degli interessi o delle commissioni di massimo scoperto. Bisogna ricordare sempre però che se al momento del pagamento della rata prevista per la copertura del fido i soldi nel conto corrente non sono sufficienti, il conto corrente andrà in rosso.

Funzionamento di una carta di credito

In generale possiamo dire che qualsiasi carta di credito funziona con tre soggetti fondamentali, senza considerare il bancomat per il prelievo o per il pagamento. Questi attori sono:

  • Titolare delle carta
  • Banca che emette la carta di credito
  • Circuito di pagamento – si tratta dell’azienda che si occupa di pagare l’esercente o le banche che anticipano il contante che viene prelevato

Mentre i principali circuiti di pagamento sono:

Tipologie di carta di credito

Come possiamo immaginare esistono diverse tipologie di carte di credito, proprio come sono presenti molti tipi di circuiti diversi. Vediamo di scoprire quali sono le carte di credito più diffuse:

  • Carta di credito a saldo – è la tipologia più diffusa di carta di credito e prevede il rimborso delle spese effettuate all’inizio del mese successivo in un’unica soluzione. Inoltre non comporta oneri finanziari aggiuntivi
  • Carta di credito revolving – consente di rateizzare gli acquisti per più mesi e comporta il pagamento degli interessi sulla somma prestata
  • Carta di credito prepagata o ricaricabile – è un sistema alternativo alla classica carta di credito anche se si utilizza come una carta di credito normale. Però per essere utilizzata, deve essere ricaricata con del denaro. Si potrà quindi spendere solo il denaro contenuto sulla carta stessa. Ovviamente le spese effettuate determineranno progressivi scali dalla somma contenuta.

Vantaggi dell’acquisto a rate con carta di credito

  • Può accedere a denaro contante
  • Possono pagare beni e servizi anche quando non si hanno soldi in banca, l’importante è averne quando saranno prelevati dal vostro conto corrente
  • Se si perde o viene rubata si può bloccare immediatamente
  • Si può tener traccia di tutte le spese effettuate in modo facile
  • Su alcuni pagamenti si può aver diritto ad un’assicurazione addizionale

Pagare a rate con carta di credito

Pagare a rate, anche con una carta di credito, è sicuramente un’agevolazione che spinge ad acquistare un prodotto o un servizio. Tuttavia, non sempre il pagamento a rate è possibile, e dipende dalla tipologia di carta di credito. Per fare un esempio Mastercard o American Express permettono quest’opzione. In generale però per accedere a questo tipo di servizio è necessaria una carta i credito del tipo revolving. Proprio questa tipologie di carte di credito prevede la rateizzazione dei pagamenti sotto forma di finanziamento. Con le carte revolving si può stabilire un piano di pagamento dilazionato con la banca, e dal momento che equivale ad un finanziamento, comporta il pagamento di un interesse che è variabile in base alla banca. Pagare a rate con carta di credito è quindi possibile, e si decide personalmente l’importo che si desidera versare.