Categorie
Bonus e incentivi Carte di credito Pagamenti

Bonus bancomat 2020: come ricevere 300 euro grazie al cashback

Tempo di lettura: 3 minuti

Il Bonus Bancomat, o Bonus Cashback, annunciato dal Governo ad Agosto è parte del Piano CashLess, ideato per ridurre l’evasione fiscale.

Lo schema del Governo e del Ministero dell’Economia e delle Finanze per l’incentivo al pagamento con moneta elettronica prevede, oltre che a un abbassamento della soglia di utilizzo del contante a 2.000 €, un piano di rimborsi per gli acquisti effettuati tramite moneta elettronica.  Il Garante della Privacy ha dato il via libera al provvedimento con le modalità che vedremo nello specifico.

Per avere un quadro completo bisognerà aspettare il decreto attuativo anche se l’intenzione del Governo è quella di dare via allo strumento dal 1° Dicembre 2020 o, al più tardi, dal 1° Gennaio 2021.

Come accedere al bonus Cashback

I consumatori che decidono di aderire al programma Cashback potranno farlo, secondo quanto espresso dal Garante in tema di protezione dei dati personali, mediante due modalità:

  • Tramite l’app IO della pubblica amministrazione, con Carta di Identità elettronica o con SPID
  • Tramite Banche o società che emettono carte di pagamento (emittenti/issuer).

Entrambi i metodi permettono di comunicare alla società PagoPA S.p.a., incaricata dal MEF per progettare e gestire il Sistema Informativo cashback, i dati anagrafici e gli estremi delle carte di pagamento dei consumatori scelte per partecipare.

Come funziona il bonus per carte di credito

Quando la carta di pagamento, registrata sul sistema, verrà utilizzata dal consumatore per l’acquisto in negozio, i dati rilevanti, quali data e importo dell’acquisto, verranno trasmessi direttamente dalla società che gestisce la transazione (l’Acquirer) al Sistema Cashback.

Ogni sei mesi verrà calcolata la somma da rimborsare ai consumatori.

Bonus bancomat, come ottenere il rimborso di 300 euro

Il Cashback sarà un rimborso parziale degli acquisti effettuati con moneta elettronica (Registrati tramite i metodi sopra spiegati). Il tetto massimo annuale di spesa fissato è di tremila euro, quindi il rimborso massimo è di 300 euro.

Spieghiamo meglio come si arriva a questa cifra.

Per ottenere il bonus è necessario effettuare, in 6 mesi, almeno 50 transazioni o operazioni (con moneta elettronica) per una spesa massima di 1.500 euro, per i quali si otterrebbero 150 euro di Cashback.

Considerando quindi che il tetto massimo è di 3.000 euro l’anno (12 mesi) si deduce che il rimborso massimo sarà di 300 euro l’anno.

Super Cashback, 2 premi da 1.500 euro

Il piano Cashless prevede inoltre il Super Cashback. Per i primi 100 Mila che utilizzeranno maggiormente le carte di pagamento, sono messi in palio due premi da 1.500 euro.

In questo caso non ci sono limiti di spesa nelle transazioni, ma conta soltanto il numero delle transazioni. In pratica vince chi, nell’arco dei sei mesi, dal 1° Dicembre 2020 a Maggio 2021 avrà effettuato il maggior numero di operazioni.

Lotteria degli scontrini: cos’è e come funziona

Si tratta di “un gioco” messo appunto dall’Agenzia delle Entrate per contrastare l’evasione fiscale

Dal 1° Gennaio 2021 avrà il via questo gioco anti-evasione che coinvolgerà i consumatori e i negozianti.

Per ogni euro di spesa si otterrà un ticket virtuale per partecipare alla lotteria finale, fino ad un massimo di 1.000 ticket (pari a una spesa di 1.000 euro). Potranno partecipare solo i contribuenti maggiorenni e residenti in Italia.

Premi lotteria degli scontrini

I premi in palio sono monetari e di importo compreso tra i 10.000 e i 30.000 euro. L’importo sarà differenziato e andrà ad avvantaggiare chi paga con moneta elettronica.

Le estrazioni saranno 10 al mese per la lotteria cashless e 3 al mese per la lotteria degli scontrini ordinari (con pagamento contanti). Inoltre è previsto un maxipremio con estrazione annuale da 5 milioni per la lotteria cashless e da 1 milione per la lotteria degli scontrini ordinari.

Come partecipare alla lotteria degli scontrini

Per partecipare alla lotteria sarà necessario per i consumatori richiedere un codice sul sito dell’Agenzia delle Entrate, nella sezione apposita che verrà creata, e comunicarlo poi contestualmente all’emissione dello scontrino elettronico al negoziante.

Tutte le regole della lotteria sono illustrate nella guida dell’Agenzia delle entrate che però non è ancora stata aggiornata.

Tutti questi provvedimenti, già messi in atto in altri Paesi Europei, come Malta e Portogallo, sono atti a incentivare i pagamenti tracciabili e limitare l’uso del contante, limitando e contrastando così l’evasione fiscale.