Categorie
Cattivi pagatori Cessione del Quinto

Cessione del quinto: perché le richieste aumentano

Tempo di lettura: 2 minuti

Negli ultimi mesi in Italia si registra un boom di richieste di cessione del quinto. Perché le richieste aumentano?

In tempi di lockdown e crisi economica, questo prestito garantito dallo stipendio o dalla pensione rappresenta uno strumento privilegiato di accesso al credito. Comunque sia, la scelta di ricorrere alla cessione del quinto dipende anche dalle condizioni favorevoli e dalla facilità di erogazione tipiche di questo prestito. 

Il significativo aumento di richieste è stato evidenziato da un’indagine condotta da Facile.it.

Ecco perché aumentano le richieste.

Cessione del quinto: aumentano le richieste

E’ facile intuire perché le richieste di cessione del quinto aumentano in tempi di crisi. 

Serve liquidità in tempi brevi e, oggi più che mai, stipendi e pensioni sono fonti di reddito preziosi per sperare di ottenere un prestito ma non un prestito qualunque. La cessione del quinto è una soluzione che presenta particolari vantaggi che descriviamo più avanti.

Sempre più italiani scelgono di risolvere il problema di liquidità (23,2% dei richiedenti) con questo prestito garantito mentre, nel 21,3% dei casi, viene richiesto per acquistare auto usate.

L’indagine di Facile.it, condotta su un campione di oltre 60.000 domande di finanziamento nel terzo trimestre 2020, rivela che:

  • la richiesta è aumentata del 10,2% rispetto allo stesso periodo del 2019;
  • si riduce l’importo medio richiesto di un 6% rispetto all’anno precedente stabilizzandosi a 19.464 euro;
  • circa 1 domanda su 4 (23,9%) è stata presentata da una donna;
  • l’età media dei richiedenti è di 45 anni.

Cambia la finalità della cessione del quinto

Pur non essendo un prestito finalizzato (non bisogna giustificare il motivo del finanziamento), Facile.it ha indagato anche su questo dettaglio. 

Dalla sua indagine risulta che cambia la finalità per cui si richiede la cessione del quinto rispetto al passato.Se ieri gli italiani chiedevano questo prestito garantito per finanziare progetti importanti, oggi lo fanno soprattutto per problemi di liquidità.

Chi può richiedere la cessione del quinto

Trattandosi di un prestito garantito dall’Inps, possono richiedere ed ottenere la cessione del quinto da società finanziarie o banche i seguenti soggetti:

  • dipendenti pubblici con contratto a tempo indeterminato;
  • pensionati.

E’ accessibile anche a chi è stato segnalato al CRIF come cattivo pagatore o protestato.

Le caratteristiche della cessione del quinto

Vediamo quali sono, nel complesso, le caratteristiche che contraddistinguono la cessione del quinto da altri tipi di prestito:

  • le rate mensili vengono trattenute direttamente dalla pensione o dalla busta paga;
  • l’importo delle rate non può superare un quinto (il 20%) dello stipendio o pensione netta mensile. E’ questo il limite definito dalla legge italiana;
  • non è un prestito finalizzato;
  • non sono richieste garanzie supplementari perché la cessione del quinto è già garantita dal TFR maturato dal richiedente;
  • la durata del piano di rimborso non può superare i 10 anni;
  • i tassi d’interesse sono agevolati e fissi, quindi non si rischiano brutte sorprese legate alle oscillazioni di mercato;
  • all’atto dell’erogazione, il pensionato o lavoratore deve stipulare una polizza assicurativa contro il rischio vita e della perdita di lavoro che copre la parte del finanziamento eccedente il TFR.